pianosa

PIANOSA, SCATTA LA DENUNCIA AI GIORNALISTI

Lisola 23 settembre 2003

Pianosa, scatta la denuncia ai giornalisti. Riferita l'esistenza di una querela per le presunte notizie false circolate sul sorvolo del 21 agosto

"UN'OFFESA" l'iniziativa della Regione che si è detta disponibile ad acquistare Pianosa per scongiurare il pericolo di mire speculative.

Così il commissario del Parco ha definito le recenti dichiarazioni del governatore della Toscana Claudio Martini. "La cosa più offensiva - ha sottolineato Barbetti - è che non si considera un governo di centrodestra capace di tutelare", come dimostrerebbe invece, ad esempio, il diritto di prelazione esercitato congiuntamente da Parco e Ministero dell' Ambiente che ha bloccato la vendita di circa 16 ettari di pregio ambientale e archeologico sull'isola di Giannutri.

Ma ad irritare il numero uno del Parco è stato soprattutto il modo in cui un giornale ha trattato la notizia dell'ormai famoso sorvolo dell'isola piatta compiuto il 21 agosto su un elicottero con a bordo due imprenditori, oltre ad un consulente dell' Area protetta e a un collaboratore del ministro Matteoli. Il velivolo era stato poi sequestrato dai carabinieri per presunta assenza delle autorizzazioni.

A giudizio di Barbetti non ci sarebbe stato alcun "impresario edile", come invece riportato dal giornale, ma solo "un poveraccio, un piccolo impresario di un cantiere navale" e un altro "poveraccio, un conciaio che non ha neppure più l'azienda". Insomma, imprenditori si, ma non edili e meno che mai intenzionati ad attuare chissà quali speculazioni cementificatorie con l'avallo dell'Ente. Il commissario ha riferito di essere a conoscenza dell'esistenza di una denuncia "per la falsa notizia più volte reiterata".
Immediata la replica di Legambiente. "Ci sembra strana ed inconsistente - si legge in una nota stampa del Cigno Verde -la motivazione della denuncia del commissario Barbetti, che continua a parlare di un viaggio "istituzionale" in elicottero a Pianosa ma non spiega perché due imprenditori, anche se non edili, hanno voluto pagare quel volo e fare questo regalo ad un consulente del Parco che poteva tranquillamente recarsi a Pianosa in meno di un'ora usufruendo dell'imbarcazione di linea usata dai comuni cittadini oppure, come già accaduto per questioni di particolare importanza, dei mezzi messi a disposizione delle Forze dell'Ordine".

"Barbetti non ci è piaciuto - conclude Legambiente e gli chiediamo di non infilarsi in una battaglia giudiziaria contro organi di stampa che non dovrebbe riguardare chi dirige un' Area protetta e che niente ha a che vedere con i compiti di salvaguardia e valorizzazione che il Parco deve svolgere a Pianosa e nel resto dell'Arcipelago".

Denunce a parte, si attende la messa a punto e la presentazione ufficiale del progetto di riqualificazione e valorizzazione dell' ex isola carcere che il ministro Matteoli ha preannunciato come imminente nel corso delle sue ultime due visite all'Elba. Il progetto, ha anticipato Barbetti, sarà incentrato sul recupero della zona agricola, primo passo per rendere nuovamente viva Pianosa.

torna indietro